investimento immobiliare: 10 regole per il successo

LE 10 REGOLE PER UN INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI SUCCESSO

INVESTIMENTO IMMOBILIARE

 

Ho estratto queste 10 regole da applicare all’ investimento immobiliare di successo nel corso dei miei molti anni di esperienza. Queste sono le stesse regole che seguo oggi e che condivido con i nostri clienti .

1. Puntare sulla formazione

La conoscenza è la nuova valuta. Senza la conoscenza (voglio ripetere il termine ,pur consapevole della rindondanza) sei condannato a seguire i consigli degli altri, senza sapere se sono consigli validi ,quanto validi e sopratutto se erano o se sono erano efficaci attualmente.

I tempi cambiano e cosi come vanno impostate regole attuali per un investimento immobiliare, bisogna assolutamete aggiornarsi per essere percettivi al fattore cambiamento

La conoscenza aiuterà anche a portarti dall’essere un buon” investitore a diventare un grande investitore, e quella conoscenza ti servirà per costruire il cash flow  per te o la tua famiglia.

2. Impostare gli obiettivi di investimento

Un obiettivo è diverso da un desiderio; potresti desiderare di essere ricco, ma ciò non significa che tu abbia mai preso provvedimenti per realizzare il tuo desiderio.

Stabilire obiettivi di investimento chiari e specifici diventa la vostra road map e il piano d’azione per diventare finanziariamente indipendenti.

Statisticamente, è molto più probabile che tu ottenga l’indipendenza finanziaria scrivendo obiettivi specifici e dettagliati piuttosto che non fare nulla.

I tuoi obiettivi possono includere il numero di immobili che devi acquisire ogni anno, il flusso di cassa annuale che generano, il tipo di proprietà e la posizione di ciascuno. Potresti anche voler impostare i parametri sulle tariffe di reso richieste.
Scrivi il tuo obiettivo quinquennale e pianifica di raggiungerlo.

Gli studi hanno dimostrato che coloro che scrivono i loro obiettivi hanno una probabilità molto maggiore di raggiungere il successo.

Dove vorresti essere tra cinque anni? Dopo aver scritto quell’obiettivo, mettilo in un posto ben visibile a cui puoi facilmente fare riferimento. Alcune persone arrivano persino a inquadrare il loro obiettivo e appenderlo al muro!

3. Non speculare mai

Investimento immobiliare pianificato sempre con una prospettiva a lungo termine in mente. Non speculare mai su rapidi guadagni a breve termine in apprezzamento, anche in un mercato surriscaldato in cui si registrano guadagni a due cifre. Non si sa mai quando un mercato raggiungerà il picco e di solito sono 6 o 9 mesi dopo il fatto quando lo si scopre. Non inseguire l’apprezzamento. Investi solo in giochi di valore prudenti in cui i numeri hanno un senso dall’inizio.
Essenzialmente questo è il punto più particolare da sviscerare, ma io l’ho parafrasato in questo modo.

4. Investire per il cash flow

Con poche rare eccezioni, acquistare sempre investimenti immobiliari con un flusso di cassa positivo. Più è alto, meglio è. Il tuo rendimento in contanti è direttamente correlato al flusso di cassa al lordo delle imposte della tua proprietà.

Il flusso di cassa è la “colla” che tiene insieme il tuo investimento. Il tuo patrimonio netto crescerà nel tempo (attraverso l’apprezzamento e l’ammortamento del prestito), mentre il flusso di cassa copre le spese operative e il servizio del debito sulla tua proprietà.

5. Sii market agnostico

L’ Italia è composto da una varietà di mercati immobiliari locali. Ogni mercato si muove su e giù indipendentemente l’uno dall’altro a causa di molti fattori locali. Come tale, dovresti riconoscere che ci sono momenti in cui ha senso investire in un particolare mercato e periodi in cui non lo è.

Investire sul mercato dove c’è richiesta, non ripiegare su zone “morte” perché vivi lì o lavori lì, Per l’ investimento immobiliare il tempo è un fattore molto influente.

6. Segui un approccio dall’alto verso il basso

Inizia sempre selezionando i migliori mercati immobiliari in linea con i tuoi obiettivi di investimento.

La maggior parte degli investitori inizia analizzando le proprietà con poca o nessuna considerazione della sua posizione. Questo può essere un grosso errore se non si considera l’investimento alla luce del mercato e del quartiere in cui si trova.

L’approccio migliore è innanzitutto scegliere la tua città o paese in base alla salute del suo mercato immobiliare e dell’economia locale (disoccupazione, crescita del lavoro, crescita della popolazione, ecc.).

Da lì restringerai le cose ai migliori quartieri (servizi, scuole, criminalità, domanda di affittuari, ecc.). Infine, dovresti cercare le migliori offerte in quei quartieri.

7. Diversificare attraverso il target e mercati

Concentrati su un mercato alla volta, accumulando da 3 a 5 proprietà di reddito per mercato. Dopo aver aggiunto le proprietà da 3 a 5 al tuo portafoglio, ti diversificheresti in un altro mercato prudente geograficamente diverso dal precedente. In genere ciò significa concentrarsi su un altro stato.

Uno dei motivi alla base della diversificazione all’interno della stessa classe di attività (proprietà immobiliari) è la distribuzione delle attività in diversi centri economici. Ogni mercato immobiliare è “locale” e ogni mercato immobiliare si muove indipendentemente l’uno dall’altro. La diversificazione tra più stati aiuta a ridurre il “rischio” in caso di declino del mercato per qualsiasi motivo (aumento della disoccupazione, aumento delle tasse, ecc.).

Anche se non vivi a Milano, puoi investire sul mercato immobiliare , che sta diventando un focolaio di attività dell’acquirente che potrebbe essere davvero vantaggioso per gli investitori immobiliari; basta chiedere alla moltitudine di investitori stranieri che scelgono Milano come la città di scelta in cui investire per il prossimo futuro.
Un portafoglio diversificato è un buon modo per diventare più resilienti attraverso periodi finanziari difficili.

Gli immobili sono relativamente stabili e puoi appoggiarti quando altri fattori economici minacciano il tuo lavoro e altri investimenti. A lungo termine, puoi utilizzare queste proprietà come rete di sicurezza se il tuo lavoro diventa roccioso.

8. Utilizzare la gestione delle proprietà professionale

Non gestire mai le tue proprietà se non gestisci la tua società di gestione della proprietà . La gestione della proprietà è un lavoro ingrato che richiede una solida conoscenza delle leggi del locatario, buone capacità di marketing e forti capacità delle persone per gestire i reclami e le scuse degli inquilini. Il tuo tempo è prezioso e dovrebbe essere speso per la tua famiglia, la tua carriera e la ricerca di più proprietà.

9. Approfitta dei vantaggi fiscali

Sapevi che ci sono esenzioni fiscali per gli investitori immobiliari ? In effetti, gli investimenti immobiliari sono quasi esenti da imposte che ti permetteranno di risparmiare più denaro. Non sono soggetti all’imposta sul lavoro autonomo e puoi anche avvalerti dell’esenzione fiscale quando puoi dimostrare che i soldi guadagnati verranno utilizzati su un’altra proprietà. Inoltre, puoi avere maggiori agevolazioni fiscali quando la tua proprietà subisce un deprezzamento . Nel complesso, questa è una situazione vantaggiosa per te.

10. Sfrutta il tuo capitale di investimento

Il settore immobiliare è l’unico investimento in cui è possibile prendere in prestito denaro di altre persone (OPM) per acquistare e controllare proprietà produttive. Ciò consente di sfruttare il capitale di investimento in più proprietà rispetto all’acquisto utilizzando “tutto il denaro”. La leva aumenta il tasso di rendimento complessivo e accelera la creazione di ricchezza.

Finché hai un flusso di cassa positivo e i tuoi inquilini pagano il mutuo per te, sarebbe sciocco non prendere in prestito il più possibile per acquistare più immobili a reddito.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *