8 errpri che commettono gli investitori immobiliari

Investimenti immobiliari : Gli 8 errori che gli investitori commettono più spesso

Leggi con attenzione questo articolo,contiene molte consigli preziosi che ti consentiranno di evitare errori in partenza

INVESTIMENTI IMMOBILIARI : ERRORI DA EVITARE

Nelle tue prime esperienze, negli investimenti immobiliari, devi considerare che farai alcuni errori.

In questo articolo, oltre che evidenziare gli errori più diffusi che gli investitori fanno, voglio illustrarti anche quali sono le migliori strategie da attuare negli investimenti immobiliari che ti consentiranno di evitarli.

Innanzitutto è bene chiarire un aspetto:

un investimento immobiliare di per sè porta ad un notevole impiego di denaro e negli ultimi anni, con la contrazione attuale del mercato non è semplicissimo porre rimedio ad errori .

Andiamo ora al testo dell’ articolo che descriverà in modo chiaro ed elencato quali sono gli errori piu comuni che fanno gli investitori;

1) SBAGLIARE L’ APPROCCIO : FRETTA ,VOGLIA ED ECCESSIVA SICUREZZA

Se hai voglia e sei motivato, queste sono caratteristiche importanti,  da non abbinare mai alla fretta , soprattutto nel settore immobiliare,in cui risultano imprescindibili pazienza e capacità di mettere in atto strategie .

Potrebbe inoltre essere deleterio dimostrare eccessiva fiducia nelle proprie capacità di investimento.

Bisogna sforzarsi di mantenere un atteggiamento obiettivo e distaccato è determinate  crearsi una realtà ambientale esente da fattori  emotivi, le cui decisioni si vengano determinate su numeri  e analisi imparziali .

Non decidere mai su due piedi , non sottoscrivere accordi senza avere una quadro approfondito e chiaro .

2) NON UTILIZZARE IL BUSINESS PLAN  LA DUE DILIGENCE

Valuta la prima l’ effettiva convenienza degli investimenti immobiliari applicando  un metodo  veloce, preciso  e professionale attraverso dati  congiunti che dovranno provenire da due fonti essenziali ….

BUSINESS PLAN , uno strumento che ti consentirà di controllare e caso mai comparare tra le varie opportunità di investimento su quale puntare. Nel mercato attuale è diventata un’attività fondamentale poiché oltre ad avere una visione chiara ,potrai utilizzare il Business Plan per coinvolgere dei soci finanziatori ,banche ed eventuali partner.

3)  INNAMORARSI DELL’ IMMOBILE , MEGLIO AMARE I NUMERI

Innamorarsi dei numeri significa non essere emotivamente investiti in un affare.

Allenati a desiderare prima buoni numeri. Essere obiettivi e responsabili. E per favore  non innamorarti del tuo affare immobiliare .

L’ investitore immobiliare non dovrebbe utilizzare determinati termini ,tipo: questa casa mi piace , non mi piace ecc…

Contribuiscono agli errori anche i pareri di persone a noi vicine (mogli,mariti ,amici e parenti) a cui per sentirsi gratificati si chiedono  consigli o pareri.

I consigli o i pareri in questo ambito devono essere  basati su esperienza di lunga data o siano dettati da una spiccata professionalità nel settore.

Per questo motivo DEVI tralasciare per un attimo il fattore emozionale.

CONCENTRARSI SU DUE FONTI DI DATI :

  • Il ROI è l’acronimo di “Return on Investment” che tradotto dall’inglese significa “Ritorno sull’investimento”.
  • Il ROE è l’indice che misura il rendimento sulla quota propria di capitale investito

4) NON UTILIZZARE LA DUE DILIGENCE

DUE DILIGENCE : una relazione che contiene , lo studio completo di un immobile con tutte le informazioni utili all’ investitore al fine di configurare il giusto valore in funzione di un’analisi completa anche  per fugare ogni dubbio circa l’esistenza o meno di vincoli, di ipoteche o di servitù ,cause civili o abusi …

5) NON AVERE UNA VISIONE DI TUTTE LE FONTI PER RICERCARE IMMOBILI

Molti investitori principianti ,pensano di poter acquistare solo immobili pubblicizzati (AFFARE..IMPERDIBILE  ECC.ECC.)  sui portali o dalle agenzie immobiliari .

Non sanno che le migliori opportunità da investimento si trovano in altre nicchie : ASTE GIUDIZIARIE , PRE – ASTA, SALDO E STRALCIO , NPL .

6) NON AVERE UNA STRATEGIA DI USCITA

L’ obiettivo dell’ investitore è finalizzare l’ operazione portando a casa un margine operativo .

Gli investitori devono avere sempre una visione chiara per attuare il PIANO B.

La strategia di uscita può essere utilizzata anche per realizzare immediatamente il valore,sepuur minore di quanto auspicato e dedicarsi ad un altro investimento .

Gli investitori professionisti in genere programmano le strategie di uscita prima di entrare nell’ investimento .

Basti dire: la scelta della giusta strategia di uscita aziendale richiede un’attenta valutazione e programmazione . Ricorda che per l’ investitore il tempo è denaro…………..un investimento deve durare massimo 12 mesi

7) NON CREARE L’ IMBUTO .

Ci sono tre fasi nelle trattative , ora cerchiamo di capire bene :Queste tre fasi costituiscono l’imbuto di vendita.

All’inizio trovi il soggetto che hai di fronte, l’ obiettivo della fare è analizzare i bisogni (perché deve vendere , entro quanto tempo, è sempre perchè , ecc ecc )

Nel mezzo del tuo imbuto ci sono proprio le trattative di vendita.

Diciamo che ogni 5 trattative di vendita puoi ottenere 2 follow-up.

In basso, alla fine del tuo imbuto delle vendite, trovi le presentazioni delle offerte e le chiusure.

Diciamo che devi presentare cinque  offerte per concludere con successo una vendita.

Trascorri l’80% del tuo tempo propiziando trattative a te convenienti e dedica solamente il 20% alle proposte. E non saltare mai gli step, non mischia remai i due momenti.

Dovresti avere un numero di opportunità  alla sommità del tuo imbuto tale da non riuscire a valutarle tutte, anche se lavorassi per l’intera giornata senza sosta.

Non permetterti mai di trovarti senza investimenti da analizzare. Mantieni sempre il tuo imbuto pieno. Ricorda, devi sempre gestire una quantità elevata di opportunità per concludere un numero ridotto di trattative

8)NON FARSI SUPPORTARE DA PROFESSIONISTI

L’errore numero uno che fanno solitamente gli investitori alle prime esperienze è cercare di capire e fare tutto da soli.

Non cercare confronti  attivi con altri investitori immobiliari più esperti, da cui potresti imparare.

Bisogna , rendersi conto che le persone posso imparare dai propri errori, oppure si può imparare anche dagli errori degli altri.

Chiedere  il supporto a professionisti esperti significa prima di tutto ridurre il margine di errore e risparmiare i tempi. Se si vuole raggiungere il massimo dai propri investimenti bisogna organizzarsi con team di professionisti disponibili , fidati ed esperti.

Lavorare  in team è molto più semplice, a differenza di quello che pensa la maggioranza delle persone non rappresenterà un costo ma bensì un guadagno. Utilizzando, questo metodo  potrai creare intorno a te un sistema professionale che ti consentirà di gestire più operazioni e di avere partner affidabili e fedeli come riferimento.