Vendita della casa all’asta:Come evitare che avvenga

vendita della casa all’asta

La vendita della casa all’asta,come evitarla o bloccarla:

Vendita della casa  all’ asta ,è il tema di questa dell’ articolo,vedremo insieme come e perchè vengono venduti gli immobili (case,appartamenti ,negozi ,capannoni ecc.ecc) alle aste giudiziarie;

Vendita della casa all’asta,scopriamo il meccanismo:

La vendita della casa all’asta  è l’ultimo step della procedura esecutiva che deriva da un debito pregresso diventato poi  pignoramento immobiliare. In pratica il creditore che deve recuperare un credito dovuto dal  debitore proprietario di un immobile intraprende un azione legale .

Prima che il creditore possa chiedere la vendita della casa all’ asta deve esperire delle formalità:

  • deve notificare al debitore l’atto di precetto con il quale intima il pagamento della somma dovuta sulla base di un titolo esecutivo
  • presentare l’istanza di vendita del bene immobile

Sono titoli esecutivi:

  • le sentenze;
  • i provvedimenti del giudice, per esempio i decreti ingiuntivi;
  • le cambiali e gli assegni bancari e postali;
  • gli atti ricevuti stipulati dal notaio, relativamente alle obbligazioni di somme di denaro in essi contenute, per esempio un contratto di compravendita.

Il termine indicato dal precetto per il pagamento non può essere inferiore a dieci giorni,solitamente vengono concessi quaranta giorni, a meno che il giudice non autorizzi l’esecuzione immediata se vi sia il pericolo che il debitore possa trasferire o nascondere i suoi beni (articolo 482 c.p.c.) ma questa formula viene applica molto raramente.

La vendita della casa all’asta: Quando ?

Trascorsi  i termine indicati per il pagamento richiesto nel precetto, il creditore attraverso l’intervento dell’ ufficiale giudiziario notifica l’atto di pignoramento che viene poi trascritto nella  conservatoria dei registri immobiliari, così da rendere inefficaci e inopponibili al creditore procedente eventuali vendite successive.

Dalla data del pignoramento devono trascorrere non meno di dieci giorni, pena la nullità dell’istanza, affinché il creditore possa proporre al giudice l’istanza di vendita del bene, che entro 120 giorni deve essere completata con l’estratto del catasto, i certificati delle iscrizioni e trascrizioni relative all’immobile effettuate nei venti anni anteriori al pignoramento.

Il giudice se valuta insufficiente la documentazione allegata può dichiarare l’inefficacia del pignoramento. Il giudice metterà in atto tutti i passaggi per la vendita giudiziaria dell’ immobile ovvero:

  • la stima del bene
  • le modalità
  • la data della vendita

Se vi sono delle opposizioni agli atti esecutivi da parte del debitore, il giudice le esamina e decide con sentenza sé ed  in che termini si procederà alla vendita della casa all’ asta.

Come bloccare un’asta immobiliare e salvare la casa in vendita all’ asta

Contro una procedura esecutiva il debitore ha diversi mezzi a disposizione per difendersi o per limitare le conseguenze negative della vendita giudiziaria dell’ immobile:

  • Opposizione al precetto, il debitore può contestare davanti al giudice la somma richiesta l’ammontare della somma ingiunta
  •  Il debitore si può opporre per chiedere la nullità dell’atto per vizi formali.
  • Dopo il pignoramento può presentare ricorso al giudice dell’esecuzione per eccepire la non pignorabilità dei beni sottoposti a pignoramento.
  • Se il debitore non ha appigli giuridici per opporsi può chiedere al giudice, come stabilito dall’articolo 495, di sostituire il bene pignorato con una somma equivalente a quella dovuta al creditore aumentata delle spese di esecuzione. Il giudice, se si tratta di beni immobili, con la stessa ordinanza può disporre che il debitore versi con rate mensili entro il termine massimo di diciotto mesi la somma dovuta. Se il debitore non versa le rate o ritarda di oltre 15 giorni il pagamento, il giudice dispone la vendita del bene.
  • Se la conversione non è possibile per mancanza di liquidità il debitore, con il consenso dei creditori, può chiedere una sospensione della procedura ai sensi dell’articolo 624 bis c.p.c. per bloccare la vendita della casa all’asta fino a pochi giorni prima della vendita del bene. Il giudice può accordare tale sospensione solo una volta e per un termine massimo di 24 mesi.
  • In ogni momento, è possibile ottenere l’estinzione della procedura esecutiva e l’ordine di cancellazione del pignoramento attraverso un accordo transattivo con i creditori , evitando cosi la vendita della casa all’asta

 Il tuo immobile è all’ asta?

Se il tuo immobile (apparmento, casa ,villa, negozio ,garage ,capannone ) è stato  pignorato e ora il tribunale sta tentando di venderla all’asta, ma nonostante i  le aste che si sono tenute ed ribassi del prezzo conseguenti  nessuno la vuole acquistare, abbiamo diverse possibiità per chiudere la procedura e farti riprendere il tuo immobile

 

 

Condivisioni 0
6 commenti
Fatal error: Allowed memory size of 134217728 bytes exhausted (tried to allocate 16 bytes) in /web/htdocs/www.enzodimeo.it/home/wp-includes/wp-db.php on line 1889